UTILIZZO LA CORSA PER COMUNICARE UN MESSAGGIO

LA PROSSIMA IMPRESA

La mia prossima sfida: percorrere in solitaria il dislivello pari all’altezza del Monte Everest, 8848 metri, in modalità no stop. Correrò da Cortina al Passo dello Stelvio: sarò la prima atleta italiana a intraprendere quest’impresa, chiamata Everesting, attraversando Dolomiti e Alpi. L’obiettivo è promuovere la corsa in montagna e mettere alla prova i miei limiti, oltre, naturalmente, alla raccolta fondi per una buonissima causa.
Partner ufficiale dell’impresa sarà la fondazione Umberto Veronesi e i fondi raccolti per ogni km/mt di salita affrontato finanzieranno il progetto Pink is Good che promuove la prevenzione e finanzia la ricerca sul tumore al seno.

DALLA VAL DI FIEMME AL PASSO DELLO STELVIO

STAY TUNED...

LE MIE IMPRESE

#WhiteUltraRun | 2017

330 km con 8000 m di dislivello. Una corsa NO STOP!
Rifacendomi così al primo progetto 21voltedonna.
Lo sfondo della montagna è la cornice di un sogno.
Solo correndo in un paradiso posso affrontare questa impresa.

#werun4kids | 2016

Ivana ha corso 909 km da Milano a Bruxelles in 13 giorni per consegnare un messaggio perché quasi 1 bambino su 4 in Europa vive al di sotto della soglia di povertà, non riceve una dieta appropriata e una corretta educazione alimentare.
Perché ogni bambino ha diritto di mangiare ogni giorno!

Rexist Run | 2015

Un’impresa, un “viaggio”, dal buio alla luce, dal tramonto all’alba, da ovest verso est! L’attraversamento dell’Italia in orizzontale, in 8 tappe, percorrendo una media di 88 km al giorno per sostenere i bambini di Dynamo Camp.

Running For Kids | 2014

21 giorni, toccando 21 città, risalendo la penisola per ricordare con Terre des Hommes i diritti dei minori migranti in Italia, per rappresentare il loro lungo calvario ho percorso simbolicamente 21 tappe consecutive, da Lampedusa a Milano.

21 volta donna | 2013

21 mezze maratone, in 21 giorni consecutivi dal Trentino Alto-Adige alla Sicilia, per dimostrare alle donne insieme a Doppia Difesa che con la loro forza possono arrivare lontano.

BLOG